WhatsApp Drop, i download di Telegram salgono - News Geek

Drop di WhatsApp, i download di Telegram salgono

Leggi anche:

Questo lunedì WhatsApp è rimasto fermo per ore e i download delle app di Telegram sono saliti alle stelle in tutto il mondo. Eppure non è caduto solo WhatsApp, in questa lista ci sono anche Facebook e Instagram, ricordando che i tre hanno lo stesso proprietario.

E il proprietario di questi tre Social Network molto popolari qui in Brasile non è altro che Mark Zuckerberg. Qualche anno fa aveva solo Facebook, subito dopo ha acquistato WhatsApp e Instagram, oltre ad altre App non ancora molto apprezzate.

I download di Telegram salgono e aumentano di oltre 500%

Telegramma, segnale e vibrazione
Il numero di download di Telegram, Signal e Viber sale alle stelle tra il 3 e il 4 ottobre (Immagine: Reproduction/Sensor Tower)

Questo aumento dei download di Telegram è paragonato al 3 con il 4 di questo agosto. Il 3, che era domenica, il Social Network aveva circa 1 milione di Download, ma lunedì 4 quel numero è salito alle stelle. Per darti un'idea, ci sono stati circa 6,3 milioni di Download, che danno un aumento di circa 530%.

Questa caduta di WhatsApp ha davvero portato ottimi frutti ai suoi concorrenti poiché Telegram ha registrato un record di nuovi utenti durante il blackout di Whats. E parlando di concorrenti, il cartello è il vibrazione ha avuto un aumento rispettivamente di 1.090% e 630% nei download.

Cos'è Telegram?

I download di Telegram salgono alle stelle a causa della caduta di WhatsApp, ma molte persone ancora non conoscono molto bene questo Social Network. È molto simile a WhatsApp, alla messaggistica istantanea come foto, audio e video e ha anche alcune funzionalità ancora migliori.

E una di quelle caratteristiche migliori di WhatsApp è il numero di persone che possono stare in un solo gruppo Telegram. Se crei un Gruppo sulla piattaforma, puoi inserire fino a 200.000 persone, è vero, non hai letto male, ci sono molte persone.

Motivo del crash di WhatsApp

I download di Telegram salgono e sappiamo benissimo qual è stato il motivo, la caduta di WhatsApp, ma cosa ha fatto cadere questa applicazione? Finora non è stata emessa una nota ufficiale di Facebook, ma sembra che il problema sia sorto durante la manutenzione.

Ricordando che il drop di WhatsApp di questo lunedì non è stato il primo e questo sta già accadendo con una certa frequenza. E ogni volta che si sono verificati questi cali, Facebook, proprietario di WhatsApp, non ha fornito una motivazione plausibile.

Ad ogni modo, speriamo che il Social Network mantenga il suo buon servizio senza problemi per molto tempo, poiché molte persone dipendono dalla piattaforma. Mi riferisco alla dipendenza dalla piattaforma di lavoro, che è già stata abbastanza comune, soprattutto in questa pandemia che ha devastato il mondo intero.

Ad ogni modo, questo era un altro dei nostri articoli, se il contenuto ti è piaciuto condividilo con tutti i tuoi amici e su tutti i tuoi Social Network.

Autore

Ruan Gesù

Mi chiamo Ruan Henrique e sono uno scrittore per News Geek tra gli altri siti appartenenti al Grupo SED. Ho anche una certa abilità nella crescita organica dei profili su instagram.

Articoli Correlati

Activision Blizzard risolve la causa per molestie.

L'azienda Activision Blizzard stava attraversando tempi bui. Rispondere in tribunale per molestie sessuali, condizioni di lavoro e simili. Qualcosa che ha portato la banca ad avere una pessima reputazione, e forse ad influenzare...

Continuerai sul nostro sito web

È ufficiale ora, Elon Musk acquista Twitter!

Dopo aver acquistato una “piccola” fetta del Social Network, Elon Musk acquista Twitter in maniera 100%, questa notizia bomba è stata confermata oggi. Vale la pena ricordare che questo social network viene acquistato nientemeno che da...

Continuerai sul nostro sito web

Will Smith bandito dagli Oscar, prendi tutto!

Ora è ufficiale, Will Smith è stato bandito dagli Oscar e da altre cerimonie di alto profilo per 10 anni, e dovresti già sapere il perché. Ma nel caso non sapessi ancora perché, era...

Continuerai sul nostro sito web